Illustrazione di una donna che stringe una borsa dell’acqua calda – Nuvenia

Uno degli aspetti più spiacevoli del ciclo mestruale è il dolore.

La maggior parte delle donne (fino all’80% secondo gli studi [1]) avverte dolore o disagio prima e durante il ciclo mestruale a causa delle contrazioni che determinano lo sfaldamento della mucosa uterina.

Questa manifestazione dolorosa, che ricorda un po’ i crampi, precede il ciclo e dura generalmente da uno a due giorni. La sintomatologia può interessare il basso ventre, la schiena, le cosce o lo stomaco. Il dolore parte generalmente dalla zona attorno all’ombelico e si irradia verso le cosce e la schiena. L’intensità dei crampi mestruali differisce da una donna all’altra. In alcuni casi si tratta solo di un lieve fastidio, mentre in altri può essere molto forte e causare persino il vomito. Altri sintomi possono essere emicrania, diarrea e vertigini. Tutt’altro che divertente.

Scoprire come arrestare crampi e dolori mestruali potrebbe decisamente aiutare chi ne soffre ad avere un’idea completamente diversa del ciclo. Per quanto certi fastidi non possano essere ignorati, con alcuni piccoli accorgimenti si potrà migliorare la situazione.

1230x615_Period-pain-IT.png

Gli antidolorifici da banco possono aiutare a far sparire i crampi addominali, ma è importante che vengano sempre assunti a stomaco pieno o con un bicchiere di latte in modo da proteggere la mucosa gastrica. Per quanto poco invitante possa apparire durante il ciclo, l’esercizio fisico, anche soltanto sotto forma di una passeggiata, può favorire la circolazione sanguigna, aumentando i livelli di ossigeno ed endorfine (antidolorifici naturali e ormoni del benessere), e aiutare il corpo a rilassarsi. Anche massaggi e calore contribuiscono a distendere i muscoli, così come altrettanto efficaci possono essere un bagno caldo o la borsa dell’acqua calda. Persino il gelato può essere d’aiuto, se non come rimedio medico, semplicemente per risollevare il morale.

In rari casi, mestruazioni particolarmente dolorose (o dismenorrea) possono persino impedire lo svolgimento delle normali attività quotidiane. Uno studio rivela che ben il 14% delle donne riferisce di non riuscire spesso ad andare a lavorare a causa dei dolori mestruali [2]. In ogni caso non c’è motivo di soffrire. Se i crampi mestruali sono molto forti, rivolgiti a un medico. In certe situazioni, i contraccettivi ormonali possono ridurre il dolore mestruale. A volte, i dolori mestruali possono essere causati da condizioni mediche sottostanti come l’endometriosi o la malattia infiammatoria pelvica. In assenza di patologie sottostanti, il dolore mestruale grave tende a ridursi con l’età e può scomparire dopo una gravidanza.

Continua a leggere