Woman with polycycstic ovary syndrome (PCOS) wearing pink jumper sat on couch.

Nonostante il nome, la sindrome dell’ovaio policistico (detta anche PCOS) non ha nulla a che vedere con le cisti.

Sono in pochi a sapere esattamente in cosa consista l’ovaio policistico, eppure la PCOS è una condizione molto comune che interessa il 3-10% delle donne. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ne sono affette 116 milioni di donne nel mondo. [1]
 
In caso di sindrome dell’ovaio policistico, le ovaie risultano ingrossate perché contengono una gran quantità di sacche piene di fluido, dette follicoli, grandi fino a 8 mm (all’incirca quanto una lenticchia) e non nocive. In genere all’interno di questi follicoli si sviluppano gli ovuli, ma in caso di PCOS non vengono rilasciati e dunque non può esserci l’ovulazione
 
Oltre a questo, le persone con questa condizione presentano altri sintomi dell’ovaio policistico, come ad esempio un ciclo irregolare, proprio perché le ovaie non rilasciano gli ovuli con regolarità. Tra i sintomi della PCOS c’è anche l’eccessiva produzione di androgeni, cioè ormoni “maschili” come il testosterone, che può causare la comparsa anomala di peluria sul viso o sul corpo. 

Quali sono le caratteristiche e i sintomi dell’ovaio policistico?

I sintomi della PCOS tendono a manifestarsi sul finire dell’adolescenza o poco dopo i vent’anni, anche se alcune persone non presentano alcun segno di questa condizione. 
 
Le manifestazioni dell’ovaio policistico possono variare molto e ogni donna ha esperienze diverse. Capita di avere mestruazioni irregolari oppure di non averle affatto, così come di avere difficoltà a restare incinta per via dell’ovulazione irregolare (o anche di non ovulare affatto).  
 
In più, come abbiamo detto, l’eccesso di androgeni può causare una crescita anomala di peluria (detta anche irsutismo) su zone come il viso, il petto, la schiena o il sedere. Ad alcune donne succede di ingrassare, di perdere capelli o di averli più sottili, di avere la pelle grassa o l’acne. Se è capitato anche a te, sai che gestire tutti questi sintomi può risultare complicato, al punto da farti credere di star lottando contro te stessa e di non poter vincere. La PCOS può avere un impatto negativo sull’autostima e la salute mentale, ma sappi che i trattamenti disponibili possono migliorare moltissimo la situazione, aiutandoti a stare meglio e a ritrovare fiducia nel tuo corpo. È altrettanto utile imparare ad ascoltarsi meglio, così da notare qualsiasi cambiamento e capire come prenderti cura di te nel miglior modo possibile. 

Quali sono le cause dell’ovaio policistico?

Non si conosce l’esatta causa della sindrome dell’ovaio policistico, anche se spesso ha una componente genetica. Vale la pena informarsi sulle esperienze vissute da sorelle, madri, nonne, zie e cugine, soprattutto se hanno una diagnosi di PCOS, perché potrebbero darti indicazioni utili su come gestirla.  
 
L’ovaio policistico è collegato a livelli irregolari di ormoni nell’organismo, e in particolare ad alti livelli di insulina, rilasciata dal pancreas per controllare i livelli di zucchero nel corpo. Chi ha ovaio policistico può anche presentare resistenza all’insulina, per cui il corpo ne produce in eccesso per compensare. Questo, a sua volta, fa aumentare la produzione di altri ormoni, come il testosterone, che interferisce con lo sviluppo dei follicoli impedendo l’ovulazione. 

Che effetti hanno questi ormoni?

Gli squilibri ormonali associati alla sindrome dell’ovaio policistico possono avere alcuni effetti a lungo termine, tra cui un maggior rischio di sviluppare problemi di salute come il colesterolo alto o il diabete di tipo 2. Ecco perché è importante fidarti del tuo istinto, ascoltare il tuo corpo e fare un check-up per ricevere le cure di cui hai bisogno e condurre una vita sana e soddisfacente.

Perché la PCOS fa ingrassare?

Quando si ha la sindrome dell’ovaio policistico, per il corpo è più complicato gestire l’insulina. Di conseguenza, sia i livelli della stessa insulina che quelli dello zucchero nel sangue tendono a crescere. Questo, a sua volta, causa una maggiore produzione di androgeni (ormoni maschili), dai quali dipende l’aumento di peso nella fascia addominale. È proprio qui, infatti, che di solito gli uomini accumulano il grasso.  
 
Ricordiamo, però, che ogni corpo ha una forma e una taglia diversa e non dovresti mai sentirti costretta a perdere peso, se non per vivere meglio ed essere più felice. Dimagrire pur soffrendo di PCOS, per quanto difficoltoso, ha diversi vantaggi: può farti stare meglio, alleviare alcuni dei sintomi dell’ovaio policistico e regolarizzare le mestruazioni. La prima cosa da fare è rivolgerti a un dottore per chiedere consiglio su come perdere peso in maniera sana e controllata. 

Come si cura l’ovaio policistico?

Purtroppo al momento non esiste una cura per la PCOS, ma è possibile trattarne le manifestazioni. 
 
Esistono farmaci pensati per gestire alcuni dei sintomi, come l’eccessiva crescita di peluria, il ciclo irregolare e i problemi di fertilità. Quando questi trattamenti non funzionano, si può ricorrere al drilling ovarico laparoscopico (LOD), cioè la procedura di distruzione del tessuto che produce gli androgeni. Per alleviare i sintomi dell’ovaio policistico si consiglia anche di cambiare stile di vita, aiutandosi con una dieta più sana e che faciliti il dimagrimento. Inoltre, grazie alle terapie per la fertilità, la maggior parte delle donne con sindrome dell’ovaio policistico riesce a rimanere incinta. 
 
Se vuoi sapere di più su gravidanza e problemi mestruali, leggi la pagina in cui parliamo di come l’endometriosi influisce sulla fertilità. 

Dichiarazione di non responsabilità medica

Le informazioni mediche riportate in questo articolo sono offerte a scopo puramente informativo e non devono essere utilizzate per effettuare diagnosi o trattamenti. Per avere indicazioni su una condizione medica specifica, chiedi consiglio a un medico. 



[Bibliografia]

Continua a leggere

Scopri di più

Quatto prodotti Nuvenia con relativa ombra su sfondo trasparente – Nuvenia

Scopri l’intera linea di prodotti Nuvenia