Sostenibilità, il nostro impegno

Prendersi cura del nostro pianeta è fondamentale per la sua sopravvivenza. 
 
Il riscaldamento globale è uno dei problemi più seri del mondo odierno. Noi di Essity, società che produce gli assorbenti e i proteggi slip Nuvenia, ci impegniamo a realizzare prodotti sicuri e a trovare soluzioni adeguate dal punto di vista sociale e ambientale. Vogliamo migliorare il benessere delle donne e delle persone transgender in tutto il mondo e possiamo riuscirci solo se ci prendiamo cura del nostro pianeta. 
 
Noi di Nuvenia siamo orgogliosi di sviluppare e realizzare i nostri prodotti in modo sostenibile. Come azienda abbiamo sempre cercato responsabilmente di proteggere il nostro pianeta e le sue risorse: dall’approvvigionamento delle materie prime, ai processi di produzione, fino alla distribuzione dei nostri prodotti. Sappiamo che la strada è ancora lunga, ma vorremmo che ti unissi a noi in questo percorso, nel quale condivideremo le nostre conoscenze e i nostri piani per il futuro.

Riduzione di CO₂

L’espressione carbon footprint indica la quantità totale di gas serra, tra cui anidride carbonica (CO₂) e metano (CH₄), rilasciati nell’atmosfera quando si produce, si utilizza e si smaltisce un prodotto. Un elevato livello di CO₂ nell’atmosfera contribuisce al riscaldamento globale. Per questo, diminuendo le nostre emissioni, riduciamo al contempo il nostro impatto ambientale. 
 
La nostra riduzione di emissioni di CO₂ è calcolata in base a una valutazione del ciclo di vita (Life Cycle Assessment, LCA) che analizza l’impatto complessivo di un prodotto sull’ambiente dalla produzione delle materie prime, al trasporto e all’utilizzo, fino al suo smaltimento.
 
La riduzione di CO₂ dichiarata sulle confezioni vale per tutti i nostri assorbenti Ultra e proteggi slip con nucleo assorbente. La riduzione media di CO₂ dei prodotti in questione è del 6%, calcolata a partire dall’ultima miglioria apportata agli assorbenti Ultra nel 2018 e ai proteggi slip con nucleo assorbente nel 2016, e considera tutti i cambiamenti attuati a livello di prodotto, produzione e confezionamento. La LCA per questa riduzione viene effettuata in base a regole specifiche per questa categoria di prodotti, gli standard ISO serie 14040, ed è stata esaminata da un ente terzo indipendente.
 
Anziché utilizzare fonti energetiche esauribili come petrolio, gas naturale e carbone, abbiamo convertito interamente la nostra produzione all’uso di elettricità rinnovabile (proveniente dal sole, dall’acqua, dal vento e dalle biomasse). L’elettricità prodotta da fonti rinnovabili ha una carbon footprint inferiore rispetto all’elettricità prodotta da combustibili fossili e può essere regolata e controllata rigorosamente.
 
L’utilizzo di elettricità rinnovabile è attestato da certificati e garanzie di origine. Essity ha acquistato certificati per tutta l’energia usata nelle nostre fabbriche durante il ciclo produttivo.

Innovazione di prodotto

Siamo costantemente alla ricerca di modi nuovi ed efficaci per migliorare e rendere più sostenibili i nostri prodotti. Abbiamo reso più efficiente l’approvvigionamento delle materie prime, pensando a modalità alternative per realizzare i nostri prodotti.
 
Il nostro percorso di sostenibilità inizia con un approvvigionamento responsabile. Per questo ci impegniamo a sviluppare soluzioni sempre più efficienti e sostenibili, dal packaging al prodotto, per ridurre il nostro impatto ambientale. Per la produzione dei nostri assorbenti Ultra e dei proteggi slip assorbenti, per esempio, utilizziamo solo polpa di cellulosa proveniente da foreste gestite responsabilmente e, per gli assorbenti Ultra, abbiamo ridotto la plastica nel rivestimento esterno. Il rispetto per la natura è molto importante per noi, ed è ciò che guida ogni nostro passo verso la riduzione dell'impatto ambientale

Confezionamento

Nonostante il contenuto sia la cosa fondamentale, anche il modo in cui confezioniamo e distribuiamo i nostri prodotti nel mondo è importante. Per questo stiamo cercando di ridurre considerevolmente gli imballaggi e, laddove questo non sia possibile, cerchiamo di fare la differenza con alternative più sostenibili. Ecco come:

1. Riduzione degli imballaggi

Realizzando prodotti più sottili, utilizziamo meno materiali e imballaggi, il che si traduce, in definitiva, in meno rifiuti. Con questo approccio, dal 2008 a oggi abbiamo ridotto del 14% gli imballaggi di tutti i nostri assorbenti ultra sottili. Considerando che gli assorbenti ultra sottili sono anche più pratici e confortevoli, possiamo dire di aver ottenuto ottimi risultati su tutti i fronti.


2. Confezioni più sostenibili

Inoltre, abbiamo optato per imballaggi realizzati con materiali provenienti da fonti rinnovabili per una parte significativa dei nostri prodotti.


Assorbenti Ultra

  1. Almeno il 50% delle confezioni esterne dei nostri assorbenti Ultra è realizzato con plastica prodotta da fonti rinnovabili, utilizzando canna da zucchero coltivata responsabilmente, e gli stessi imballaggi sono inoltre riciclabili. Il materiale degli imballaggi riciclabili al 50% è stato verificato ai sensi della norma EN 16604.2015 o ASTM D6866.
  2. Per quanto riguarda gli imballaggi esterni degli assorbenti Ultra (escludendo le bustine di protezione del prodotto vero e proprio), la valutazione della dichiarazione “imballaggi riciclabile” è stata effettuata sulla base della norma ISO 14021 (Asserzioni ambientali autodichiarate), della norma ISO 18604 (Imballaggi e ambiente) e dei requisiti RecyClass.

Proteggi slip con nucleo assorbente

  1. Oltre a essere realizzati con fibre rinnovabili, gli imballaggi di carta dei nostri proteggi slip sono anche riciclabili.
  2. La valutazione della dichiarazione “Imballaggio riciclabile” è stata effettuata sulla base della norma ISO 14021 (Asserzioni ambientali autodichiarate) e della norma ISO 18604 (Imballaggi e ambiente) con indicazioni tratte dalle linee guida sulla riciclabilità di CPI e CEPI.*

*Per informazioni su come realizzare raccolta differenziata di qualità puoi consultare i siti www.conai.org, www.comieco.org, www.corepla.it. Verifica in ogni caso le disposizioni del tuo Comune in materia di raccolta differenziata, solitamente pubblicate sul sito internet del Comune.